Esito delle analisi chimiche eseguite dall’ARPALAZIO

Dettagli della notizia

Vista la nota prot. n. 95399 del 13.12.2023, acquisita agli atti di questo Comune in data del 13.12.2023 al n. 7 di protocollo provv., con la quale l'ASL Viterbo...

Data:

29 Dicembre 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

ORDINANZA N.30
Vista la nota prot. n. 95399 del 13.12.2023, acquisita agli atti di questo Comune in data del 13.12.2023 al n. 7 di protocollo provv., con la quale l'ASL Viterbo -Dipartimento di Prevenzione - Area funzionale Sicurezza Alimentare, ha comunicato, tra l'altro, l'esito delle analisi chimiche eseguite dall'ARP ALAZIO Sezione di Viterbo, dalle quali risulta il superamento per il parametro Arsenico dei limiti fissati dall'Allegato I del D. Lgs 18/2023, nei seguenti punti di prelievo:

Punto di prelievo
Fontana Pubblica Piazza San Clemente
Parametro
ARSENICO
Data prelievo
06/12/2023
Valore
14 µg/1

(Valore di parametro ai sensi D. L.vo 18/2023: ARSENICO􀀅 10 µg/1) Dato atto che con la nota sopra richiamate l'ASL Viterbo sottolinea la necessità di informare la popolazione interessata sulla non potabilità dell'acqua erogata relativamente alle zone di approvvigionamento idrico di cui sono rappresentativi gli erogatori idrici sopra indicati a tutela della salute pubblica, specificando, secondo quanto indicato nel parere dell'Istituto Superiore di Sanità prot. n 41333 del 16.12.2014, che l'utilizzo dell'acqua deve essere limitato esclusivamente ad usi in impianti tecnologici e per igiene domestica; Tenuto conto che con la richiamata nota prot. 95399 del 13.12.2023 acquisita agli atti di questo Comune in data del 13.12.2023 al n. 7 di protocollo provv., la ASL di Viterbo ha comunicato il superamento per il parametro Arsenico dei limiti fissati dall'Allegato I del D. L.vo 18/23 nei punti di prelievo sopraindicati indicati superiori a 1 O µg/1; Visto il D.Lgs n. 18/2023 e successive modificazioni ed integrazioni; Ravvisata l'urgenza ed i motivi igienico - sanitari e, quindi, ritenuto di doversi adottare provvedimenti necessari, di natura indifferibile ed urgente;

Con i poteri di cui all'art. 50, comma 5, del D. Lgs. n. 267/00;

ORDINA la non potabilità, per i motivi in premessa indicati, su tutto il territorio comunale sino a nuove disposizioni e nelle more della esecuzione di nuovi accertamenti analitici;

DISPONE che copia della presente Ordinanza dovrà essere notificata per quanto di competenza:
- alla Prefettura di Viterbo;
- al Presidente dell'A.T.O. n. 1 -Lazio Nord;
- al Presidente della TALETE S.p.A.;
- al Dirigente dell'Area Tecnica;
- al Responsabile dell'Area di Vigilanza;
- all 'A.R.P .A. Lazio Sezione Provinciale di Viterbo;
- al Direttore Generale dell'A.S.L. di Viterbo;
- incaricare il messo comunale della pubblicazione all'Albo Pretorio del presente Provvedimento.

AVVERTE avverso il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla Pubblicazione ricorso al T.A.R. del Lazio, o entro 120 giorno al Presidente della Repubblica.

A cura di

Questa pagina è gestita da

UFFICIO IGIENE PUBBLICA

L’ufficio si occupa di:

  • provvedimenti ed ordinanze in materia di igiene e sanità pubblica;
  • gestione dei presidi sanitari estivi e dei dispensari farmaceutici nelle marine;
  • gestione del servizio delle ritirate pubbliche;
  • controllo, gestione della pianta organica delle farmacie urbane e rurali;
  • rilascio autorizzazioni alla realizzazione e all'esercizio di attività di medicina di laboratorio, diagnostica per immagini, specialistiche ambulatoriali mediche, chirurgiche ed odontoiatriche, ambulatoriali di fisiokinesiterapia, case di cura;
  • rilascio pareri sull'idoneità delle aree pubbliche in occasione di eventi e manifestazioni con manipolazione e/o somministrazione di alimenti e bevande.

Piazza Matteotti n. 3 – 01033 Civita Castellana (VT)

Ultimo aggiornamento: 02/01/2024, 17:08

Skip to content