Modulistica U.M.A.

Dettagli della notizia

Dal 1 Aprile 2019 - delibera della giunta comunale n. 39 del 21/03/2019 - elenco dei versamenti da fare per ogni singola richiesta.

Data:

08 Gennaio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

Dal 1 Aprile 2019 - delibera della giunta comunale n. 39 del 21/03/2019 - elenco dei versamenti da fare per ogni singola richiesta.

  • Certificato imprenditore agricolo € 20,00       
  • Iscrizione registro U.M.A. € 20,00
  • Denuncia annuale e rinnovo assegnazione carburante € 10,00
  • Carico/Scarico macchine agricole € 10,00
  • Supplementi di carburante € 10,00
  • Cessazione posizione diritto U.M.A. € 20,00
  • Immatricolazione mezzi U.M.A. € 20,00
  • Passaggi di proprietà mezzi UMA per azienda € 10,0

RICHIESTA CARBURANTE

  • Compilazione modulo (se consegnato a mano inserire il numero telefono).
  • Documento d'identità.
  • Ultima pagina del libretto anno precedente con timbri del gestore.
  • Pagamento di 10,00 € al comune (iban banca di credito cooperativo di roma – ag 108 - Civita Castellana – IT35K0832773030000000004353 - bic romaitr1108).
  • Nella causale pagamento scrivere: "richiesta libretto gasolio" + nome ditta.

ISCRIZIONE MACCHINA

  • Compilazione modulo (mettere telefono).
  • Documento d'identità.
  • Copia libretto di circolazione mezzo se usato;  se nuovo tutta la documentazione rilasciata dal concessionario.
  • Fattura o contratto di comodato d'uso.
  • Pagamento di 10,00 € al comune per ogni macchina da caricare (iban banca di Credito Cooperativo di Roma – ag 108 - Civita Castellana - IT35K0832773030000000004353 - bic romaitr1108) nella causale pagamento scrivere: "carico mezzo" + nome ditta.

CANCELLAZIONE MACCHINA

  • Compilazione modulo (mettere telefono).
  • Documento d'identità.
  • Libretto di circolazione mezzo, fattura di vendita o contratto comodato.
  • Pagamento di 10,00 € al comune per ogni macchina da scaricare (iban banca di Credito Cooperativo di Roma – ag 108 - Civita Castellana - IT35K0832773030000000004353 - bic romaitr1108) nella causale di pagamento scrivere: "cancellazione mezzo" + scrivere nome ditta.

GIUSTIFICA E CHIUSURA DITTA

  • Compilazione modulo (mettere telefono).
  • Documento d'identità.
  • Pagamento di 20,00 € al comune (iban banca di Credito Cooperativo di Roma – ag 108 - Civita Castellana - IT35K0832773030000000004353 - bic romaitr1108).
  • nella causale di pagamento scrivere: "chiusura" + nome ditta.

ISCRIZIONE DITTA

  • Compilazione modulo (modello a).
  • Documento d'identità.
  • Visura camerale.
  • Pagamento di 20,00 € al comune (iban banca di Credito Cooperativo di Roma – ag 108 - Civita Castellana - IT35K0832773030000000004353 - bic romaitr1108).
  • nella causale di pagamento scrivere: nome ditta.
  • CONTOTERZISTI

Ogni impresa agromeccanica che presenta richiesta di carburante agevolato presso gli Sportelli U.M.A., dovrà preparare una scheda per ognuno dei propri clienti, utilizzando i modelli distribuiti dagli Sportelli U.M.A.

Se uno stesso cliente ha terreni che ricadono su province diverse, occorrerà elaborare una scheda cliente per ogni provincia.

Ogni impresa agromeccanica “organizzerà”, per ognuno dei propri clienti, un'apposita “scheda cliente” avente un numero di pagine correlate alla situazione aziendale e colturale interessata alle lavorazioni conto terzi.

Le imprese agromeccaniche dovranno indicare, entro cinque giorni dal termine dei lavori, le lavorazioni complessive eseguite per ogni coltura e i relativi quantitativi di prodotti consumati. Riporteranno, quindi, il totale dei prodotti consumati per ogni cliente nell'apposito modello riepilogativo posto all'ultima pagina del quaderno.

Per quanto concerne la compilazione, basterà seguire le indicazioni riportate sui modelli distribuiti dagli Sportelli U.M.A.

Entro il 30 giugno dell'anno successivo, i titolari delle imprese agromeccaniche presenteranno allo sportello U.M.A. una dichiarazione di avvenuto impiego di oli minerali negli usi agevolati, mediante l'apposita modulistica disponibile presso gli stessi Sportelli, indicando complessivamente i quantitativi utilizzati nei suddetti impieghi e quelli non utilizzati. Alla dichiarazione citata allegheranno:

- Un elenco nominativo, per provincia, degli esercenti imprese agricole in favore delle quali sono state eseguite le lavorazioni.

- Originale e copia del libretto di controllo con le debite annotazioni.

- Originale delle “schede” di ognuno dei clienti sulle quali sono state effettuate le lavorazioni c/terzi*.

- Copia delle fatture relative ai lavori eseguiti, con l'indicazione dei destinatari delle prestazioni.

- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, con la quale si dichiara la conformità all'originale della copia delle fatture di cui al punto precedente (nella dichiarazione occorrerà elencare gli estremi identificativi di ogni fattura).

- In alternativa occorrerà presentare, oltre alle copie, anche gli originali delle fatture citate, per la presa visione da parte del dipendente addetto.

Si può versare:

Presso la Tesoreria comunale Banca di Credito Cooperativo di Roma - AG. 108 - Via Giovanni XXIII n. 44 01033 Civita Castellana.

Bonifico Bancario: Banca di Credito Cooperativo di Roma - AG. 108 - Via Giovanni XXIII n. 44 01033 Civita Castellana

IBAN: IT35K0832773030000000004353.

Si ricorda che gli uffici sono situati al 2° piano di Piazza Matteotti civico n°3.

Per qualsiasi informazione rivolgersi all’impiegata Fulvia Guidi 0761590407 o all’email f.guidi@comune.civitacastellana.vt.it

I documenti possono essere consegnati a mano o inviate per PEC al seguente indirizzo pec: comune.civitacastellana@legalmail.it

Orario di apertura al pubblico: LUNEDÌ  e GIOVEDÌ 9,00-13,00 e 15,00 17,00.

AVVISO

In riferimento al servizio Utenti Macchine Agricole (UMA) svolto dai Comuni Capofila in indirizzo si comunica quanto segue:

Considerata la vigenza delle leggi n. 228/2012 e n. 190/2014, si conferma la  RIDUZIONE DEL 23% SULLE ASSEGNAZIONI DEL CARBURANTE AGEVOLATO IN BASE AL CALCOLO DEI CONSUMI MEDI STANDARDIZZATI;

così come stabilito dal MIPAAF con il  DECRETO del 1° marzo 2021, art. 4: “Il fascicolo aziendale di cui all.art. 3, comma 2, del decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 12 gennaio 2015, deve essere confermato o aggiornato con le sue componenti obbligatorie almeno una volta nel corso di ciascun anno solare. Il mancato rispetto dell’adempimento determina che il fascicolo aziendale non può più essere utilizzato nell’ambito di alcun nuovo procedimento amministrativo sino al suo aggiornamento o conferma. Tutte le aziende che detengono superfici agricole sono tenute a dichiarare la propria consistenza aziendale e il piano colturale annuale di cui all’art. 9 del decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali 12 gennaio 2015 in modalità grafica.”. Laddove non sia possibile avere in tempi brevi la validazione del Fascicolo in modalità grafica è consigliabile una verifica successiva in caso di scostamenti significativi delle superfici. Ad ogni modo lo stesso decreto all’art. 5 prevede che: “Qualora la superficie determinata in conformità al comma 1 differisca dalla superficie determinata in precedenza utilizzando una diversa metodologia di misurazione, allo scostamento si applica l’art. 7, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 809/2014, e, pertanto, non si determinano recuperi, sanzioni o ulteriori pagamenti nell’ambito di procedimenti.”

A cura di

Questa pagina è gestita da

UFFICIO SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - SUAP E UMA

Il regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sul SUAP (D.P.R. n.160/2010)  identifica lo Sportello Unico quale unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività. Il regolamento specifica (art. 2 comma 2) che le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni nonché gli elaborati tecnici e gli allegati di cui al comma 1 devono essere presentati esclusivamente in modalità telematica. A tale scopo l’Amministrazione capitolina ha realizzato uno Sportello telematico denominato “Sportello Unico Attività Produttive” che consente di presentare una pratica, monitorarne lo stato di avanzamento, effettuare i relativi pagamenti e ricevere eventuali comunicazioni da parte dei competenti Uffici.   L'Ufficio UMA rilascia le concessioni di agevolazioni fiscali U.M.A. (procedimento volto all'assegnazione di quote di carburante acquistabile in regime di agevolazioni fiscali da utilizzare nei lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura, piscicoltura e nella florovivaistica), nonché rilascia il libretto di assegnazione di gasolio per controllo e verifica dei consumi. Cura e controlla l'iscrizione/cancellazione dell'azienda agricola individuale e/o società in conto proprio e/o conto terzi, rilascia l’attestazione di iscrizione macchina agricola, riceve la Comunicazione produzione e utilizzo degli effluenti di allevamento e delle acque reflue provenienti dalle aziende agricole. Attività dell'Ufficio Cura dell'istruttoria U.M.A. (Utente Motore Agricolo); Verifica dello status di Utente di Motore Agricolo per usufruire delle agevolazioni fiscali per il gasolio impiegato nei lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nella florovivaistica in base al Decreto Ministeriale n. 454 del 14.12.2001 e s.m.i.; Cura dell'iscrizione dell'azienda agricola individuale e/o società in conto proprio e/o conto terzi; Controllo della cancellazione dell'azienda agricola sia individuale e/o società in conto proprio e/o conto terzi Rilascio del libretto di assegnazione di gasolio per lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nella florovivaistica; Rilascio dell'attestazione di iscrizione di macchina agricola per la Motorizzazione Civile di Viterbo; Rilascio dell'attestazione di scarico di macchine agricole per la Motorizzazione Civile di Viterbo; Trasmissione bimestrale, alla Guardia di Finanza Comando Nucleo Polizia Economico e Finanziario di Viterbo, Ufficio delle Dogane di Viterbo; Controllo delle aziende agricole in collaborazione con la Regione Lazio, la Guardia di Finanza Comando Nucleo Polizia Economico e Finanziario di Viterbo e Ufficio delle Dogane di Viterbo; Attività di cui all’art. 112 del D.lgs. 152/2006 (produzione e utilizzo reflui zootecnici) attraverso comunicazioni di produzione ed utilizzo degli effluenti di allevamento e delle acque reflue provenienti dalle aziende agricole.

Ultimo aggiornamento: 09/02/2024, 15:03

Skip to content